Aeroporto Barcellona

L’aeroporto Josep Tarradellas Barcelona-El Prat, o meglio conosciuto come l’aeroporto di barcellona. Si trova a 12 km a sud-ovest di Barcellona e a 6 metri sul livello del mare. Dista solo 3 chilometri dal porto di Barcellona e 7 dalla Zona Franca Industrial Estate, uno dei più importanti parchi industriali e logistici della Spagna e un fattore chiave per la forza economica di Barcellona.

L’aeroporto ha avuto vari soprannomi popolari come La Volatería , così chiamata perché occupava i terreni del primo aeroporto di El Prat del Llobregat ( 1916, La Volatería Aerodrome ); Aeroporto di El Prat di Barcellona , o il più comune di tutti, Aeroporto di Barcellona-El Prat , come è stato designato nella sua penultima modifica ufficiale nel 2011. Questa qualificazione era in vigore fino al 1 marzo 2019, data in cui il nuovo nome di Josep Tarradellas Aeroporto di Barcellona El Prat , che riceverebbe in omaggio l’ex presidente della Generalitat della Catalogna, da cui prende il nome.

L’aeroporto di Barcellona-El Prat fa parte dell’ente pubblico di affari ENAIRE, Spanish Airports and Air Navigation, che gestisce quasi l’intera rete aeroportuale spagnola. L’aeroporto è identificato dai codici IATA BCN e ICAO LEBL

Un aereoporto enorme El Prat di Barcellona

Barcelona El Prat è il secondo aeroporto più grande della Spagna, dopo Adolfo Suárez Madrid-Barajas, ed è il principale aeroporto della Catalogna e della costa mediterranea. Nel 2019, 52,7 milioni di passeggeri sono passati attraverso le sue strutture, il che lo colloca al 6° posto nella lista degli aeroporti europei più trafficati. Nello stesso anno la sua crescita è aumentata del 5% rispetto al 2018, effettuando oltre 344mila operazioni e trasportando oltre 177 milioni di tonnellate di merci.

Secondo i World Airport Awards, premi assegnati dalla rinomata società di consulenza inglese Skytrax, Barcelona El Prat di Barcellona occupa la 43a posizione dei Migliori Aeroporti del Mondo nell’edizione 2019; e attualmente detiene il numero 3 dei migliori aeroporti del sud Europa. L’aeroporto catalano è stato anche premiato nel 2019 con il premio per il 2° miglior aeroporto nella categoria aeroporti con 50-60 milioni di passeggeri.

89 compagnie aeree operano dall’aeroporto di Barcellona, ​​il 70% delle quali sono compagnie low cost . Barcelona El Prat è il quartier generale delle compagnie aeree Vueling e LEVEL e negli ultimi anni si è affermato come uno dei principali aeroporti low cost in Europa.

È anche un importante hub per i collegamenti diretti con gli Stati Uniti, il Canada, il Sud America, il Medio Oriente, l’Asia e l’Africa per le compagnie aeree di linea. Solo 9 delle 89 compagnie aeree che operano nell’aeroporto. Tra cui Vueling, Ryanair, easyJet, Iberia, Norwegian, Lufthansa, Air Europa, Wizz Air e British Airways rappresentano il 75% del traffico dell’aeroporto. I voli charter rappresentano l’1% del traffico annuo, con poco più di mezzo milione di passeggeri.

A livello nazionale, l’aeroporto gestisce 14 milioni di passeggeri e rappresenta il 26,6% del suo traffico totale.

L'esterno dell'aeroporto di Barcellona
L’esterno dell’aeroporto di Barcellona

Infrastrutture dell’aeroporto di Barcellona

L’aeroporto ha la capacità di gestire fino a 90 operazioni all’ora. Si compone di 2 terminal passeggeri: Terminal T1 e Terminal T2.

Con il Master Plan approvato dal Ministero dei Lavori Pubblici nel 1999, inizia ufficialmente il Piano di Barcellona, ​​che fornirà l’infrastruttura dei suoi attuali edifici e piste.

Nel periodo dal 2001 al 2007, diverse riforme interessano il T2: la creazione del nuovo Modulo 0 per l’aviazione regionale; la riforma del terminal B (nuova area commerciale e potenziamento area ritiro bagagli) e l’ampliamento del terminal A. Per quanto riguarda l’aerodromo, nel settembre 2004 si inaugurò e messa in servizio la terza pista, parallela alla principale. Viene inoltre inaugurato l’edificio intermodale e di collegamento tra i terminal A e B. Al quale sono state allineate le facciate frontali dei diversi terminal aeroportuali e la futura configurazione del terminal A.

Nel 2008 il Terminal C ha aperto un nuovo modulo di ampliamento ei suoi 2.200 mq sono stati dotati di nuove strutture per il check-in, i bagagli, ecc.

Un anno dopo, nel 2009, entra in funzione il terminal T1. Una grande costruzione architettonica collocata tra i due binari. Il T1 è dotato di 101 gate d’imbarco, 166 banchi check-in, 12.000 posti auto e ha una superficie commerciale di oltre 20.000 m^2.

L’aeroporto dispone di 3 zone di decollo e atterraggio, ottenendo così 3 piste in servizio: due in parallelo denominate 07L/25R e 07R/25L; e una croce, traccia 02/20. La terza pista è equipaggiata con le installazioni di boe di categoria più alta e sistemi ILS di categoria II/III a ciascuna testata. Ciò ne consente l’utilizzo in entrambe le direzioni e in condizioni di nebbia. Dispone di una piattaforma di parcheggio per aeromobili di 600.000 m^2 .

Ristrutturazione dell’area commerciale del terminal T1 di El Prat di Barcellona

A fine 2012, in concomitanza con un cambio di gestione dello scalo, Aena ha indetto una gara per l’affidamento dell’esercizio di nuovi negozi nell’area commerciale dei terminal T1 e T2. La società World Duty Free Group è stata l’aggiudicatario di questa gara.

Nel 2015 AENA ha concluso la prima fase di ristrutturazione commerciale del terminal T1. Creando un’area di eccellenza dedicata ai prodotti di lusso e ai grandi marchi della cosmesi e della moda. Da allora all’offerta esistente si sono aggiunti grandi marchi di riconosciuto prestigio, fornendo all’area commerciale una grande esperienza per gli utenti aeroportuali in un’area di oltre 20.000 m^2 .

Nuovi locali continuano ad essere incorporati per completare l’area del Centro Commerciale. Tra cui La Plaza e l’area check-in nel terminal T1 dell’aeroporto El Prat di Barcellona offrono prodotti di lusso. Settori della moda e degli accessori, come calzature, lingerie, bigiotteria e cosmetici, con uno standard di qualità paragonabile ad altri aeroporti europei

La superficie totale dei negozi raggiunge gli 11.950 mq e l’area dei negozi Duty Free comprende 3.853 mq , con 50 negozi duty paid e cinque punti vendita duty free (escluse le tasse).

L’aeroporto di Barcellona, un aeroporto tranquillo

Josep Tarradellas Barcelona El Prat Airport è classificato come un aeroporto silenzioso. Ciò è dovuto al fatto che ha ridotto il numero di messaggi di informazione pubblica trasmessi tramite i sistemi di diffusione sonora. In questo modo contribuisce a rendere il soggiorno più piacevole, sia per i viaggiatori e i loro accompagnatori, sia per gli stessi dipendenti dell’aeroporto.

L’eliminazione di tali messaggi si applica solo ai messaggi di imbarco e all’ultima chiamata dell’impianto di amplificazione automatica, ascoltati nell’area commerciale. Lo Sky Center del T1 e nell’area comune antecedente ai moduli di imbarco del T2, salvo situazioni di contingenza. Il resto dei messaggi continuerà a essere trasmesso senza alcuna modifica. Allo stesso modo, i messaggi di indirizzo pubblico locale continueranno a essere trasmessi nell’area vicino al gate d’imbarco.

Per rafforzare questo hanno inserito nelle aree ristorazione nuovi monitor delle informazioni di volo.  Queste lo incorporano gli avvisi segnalati dalle stesse compagnie aeree di recarsi al gate d’imbarco con sufficiente anticipo.

Di Miky