La cattedrale di Cadice

La Cattedrale di Cadice potrebbe non essere tra le più spettacolari o tra le più grandi cattedrali della Spagna, tuttavia è una delle più affascinanti e con il più carattere del nostro paese. Conserva anche gioielli autentici come la sua fantastica cripta, dove riposano i resti del famoso Manuel de Falla.

La Cattedrale di Cadice è la sede episcopale della diocesi di Cadice e Ceuta. Si trova nel centro storico di Cadice quasi in riva al mare. Le sue due torri e la sua cupola gialla sono visibili da quasi ovunque nella città.

È conosciuta come la Cattedrale della Santa Croce sul mare o Santa Cruz sulle acque. Tuttavia, gli abitanti di Cadice la chiamano semplicemente la Cattedrale Nuova per distinguerla dalla vecchia cattedrale, la Cattedrale Vecchia, che oggi funge da chiesa parrocchiale.

La Cattedrale Vecchia fu costruita per ordine di Alfonso X il Saggio nel XIII secolo e fu distrutta durante l’attacco dei pirati inglesi nel XVI secolo . Dopo la sua ricostruzione e diverse riabilitazioni, nel XVIII secolo fu deciso di costruire una nuova cattedrale, più grande e maestosa, in linea con l’importanza che Cadice aveva all’epoca.

La Cattedrale di Cadice è un edificio che combina diversi stili architettonici , tra i quali predominano il barocco e il neoclassico. La sua costruzione durò 116 anni, dal 1722 al 1838, il che spiega perché iniziò ad essere costruita in stile barocco e con il mutare dei gusti e delle mode del tempo finì quella neoclassica.

Ha una caratteristica pianta a croce latina a tre navate sormontate da una bella cupola ricoperta esternamente da tegole dorate che riflettono i raggi del sole, donandole enorme luminosità nelle giornate di sole. Tra i materiali utilizzati per la sua costruzione spicca la pietra d’ostrica così tipica di Cadice.

La Cattedrale di Cadice ha una spettacolare cripta sotto il presbiterio. Questa si trova sotto il livello del mare e dove sono sepolte persone universali di Cadice come Manuel de Falla o Jesé María Pemán . È una delle cripte più interessanti e quella che mi ha colpito di più. La sua cupola piatta e l’effetto sonoro all’interno gli conferiscono un’atmosfera molto speciale. Anche nei giorni in cui il mare è mosso puoi sentire le onde del mare quando colpiscono il lungomare .

Una visita alla Cattedrale di Cadice non è completa senza salire sulla Torre de Poniente , una delle due torri gemelle della cattedrale. Dall’alto di questa torre, alta 74 metri, si hanno le migliori viste panoramiche della città . Con il permesso anche delle viste spettacolari dalla Torre Tavira, anch’essa situata nel centro della città. La Cattedrale di Cadice è una delle principali attrazioni turistiche della città e una tappa obbligata.

Di Miky