Cordoba Spagna

Cordoba, capitale della Spagna musulmana, è il capo di un territorio situato al centro della geografia andalusa. Il Guadalquivir, stagnante nel medio corso, attraversa la sua provincia da est a ovest e fertilizza un’ampia pianura dove fruttiferi di cereali, vite e olivo.

Verso nord, la Campagna si raggomitola e raggiunge le ultime vette della Sierra Morena, con fitte foreste e intensa attività venatoria.

A sud, la campagna sta guadagnando altezza fino a raggiungere le montagne della Subbética. Su questi terreni calcarei si estende l’oliveto e si insediano bianchi e maestosi borghi di attenta architettura barocca.

Il paesaggio montuoso ospita una fauna varia. La provincia di Cordoba situata in spagna, che conserva tracce del passato iberico, romano e musulmano, è ricca di tradizioni ; possiede un imponente patrimonio monumentale e la sua gastronomia ha conosciuto un notevole boom, recuperando un variegato ricettario della cucina tradizionale.

Dove si trova Cordoba

La provincia di Cordoba, Spagna si trova nella parte centro-settentrionale della comunità autonoma dell’Andalusia. Confina con le province di Malaga, Siviglia, Badajoz, Ciudad Real, Jaén e Granada.

La sua capitale è Cordoba.

Cordoba, Spagna piano sulla città

Storia Cordoba

Sin dal Paleolitico, la provincia di Cordoba in Spagna è stata segnata dal segno dell’uomo. I Tartessi e gli oretani contestarono il possesso di queste terre e lo sfruttamento delle loro miniere di ferro, piombo e rame.

I romani la conquistarono affascinati dalla bellezza del suo paesaggio e dalla fertilità della sua valle. Gli innumerevoli edifici che attraversano la provincia testimoniano la loro presenza. Dopo l’espansione musulmana in tutta la penisola iberica, il territorio dell’Al-Andalus di Cordoba in Spagna divenne il fulcro delle radiazioni culturali ed economiche nell’Europa medievale.

Con l’Emirato indipendente fondato da Abderramán I e il Califfato omayyade di Abderramán III, Cordoba vive il suo massimo ruolo storico. Il magistero di grandi uomini-Seneca, Maimonide, Averroè…- diffuse nel mondo lo splendore e l’apogeo di Cordovan.

Dopo la conquista cristiana, il ripopolamento della valle del Guadalquivir da parte di Carlos III e gli sconvolgimenti sociali del XIX secolo, la provincia ha intrapreso un nuovo corso storico. Oggi, questa privilegiata enclave andalusa custodisce un patrimonio monumentale, in grado di affascinare il viaggiatore più esigente.

Paesaggio

Le terre di Cordoba si estendono tra uliveti e vigneti bagnati dagli affluenti del Guadalquivir, un fiume che attraversa la provincia da una parte all’altra e la separa in due: l’area montuosa della Sierra Morena e la campagna pianeggiante del Guadalquivir. A sud troviamo un’altra zona di estensione minore ma più alta: le Serranías Subbéticas.

Di Miky