Cosa vedere a Barcellona

Questo elenco su cosa vedere a Barcellona ti aiuterà ad organizzare la tua visita in questa città cosmopolita piena di angoli affascinanti.
Dopo la sua trasformazione e apertura al Mar Mediterraneo nei Giochi Olimpici del 1992. Quella che è conosciuta come Ciudad Condal è diventata una delle città più visitate in Europa e nel mondo. Una delle sue principali attrazioni, oltre alla sua vasta offerta in cultura e attività ricreative, sono gli imponenti gioielli architettonici del modernismo. Degli esempi sono la Sagrada Familia, Casa Batlló, La Pedrera e il Parco Güell, costruiti dal famoso architetto Antoni Gaudí.

Oltre a visitare tutti questi edifici, vale la pena perdersi nei suoi quartieri più emblematici come Gotico, Born, Barceloneta o Gracia e terminare gli itinerari in uno dei suoi spettacolari punti panoramici.
Un’altra delle sue grandi pretese è la sua eccellente cucina di tapas e la cucina tradizionale catalana, che delizieranno tutti i buoni palati.

La Sagrada Familia, una chiesa da vedere a Barcellona

Entrare nel Tempio Espiatorio della Sagrada Familia, capolavoro incompiuto del geniale architetto Gaudí, è una delle cose migliori da vedere a Barcellona.
Gaudí, il massimo esponente del modernismo catalano, prese in mano le redini della costruzione di questa chiesa nel 1883. La cui prima pietra era stata posata un anno prima. Lasciando tutti i progetti alla sua morte nel 1926 affinché i futuri architetti potessero completare il sito di costruzione.

L’interno e l’esterno della Sagrada Familia sono una meraviglia, niente di paragonabile ad altre chiese nel mondo, Gaudí impiega tutta la sua esperienza e nuove tecniche in essa, creando uno stile naturalistico, dove tutti i suoi elementi fluiscono in completa armonia. All’esterno spiccano le 3 facciate dedicate alla Nascita, Passione e Gloria di Gesù. Le torri che raggiungeranno i 172 metri quando il monumento sarà terminato.
Questo dovrebbe accadere nell’anno 2026, che è stato fissato come scadenza. Una volta terminata diventerà la chiesa cristiana più alta del mondo, quindi come puoi immaginare, siamo già impazienti di vederla nel suo massimo splendore.

Per entrare nella Sagrada Familia bisogna tener conto che è uno dei monumenti più visitati d’Europa, ci sono lunghe file oltre ad avere un numero limitato di biglietti giornalieri, che si esauriscono abbastanza velocemente. Un’opzione per garantire l’ingresso e conoscere meglio la storia di questo edificio è prenotare questa visita prioritaria con una guida spagnola, che include la salita a una delle torri da cui godrai di viste incredibili.

Orari di visita: tutti i giorni da aprile a settembre dalle 9:00 alle 20:00, marzo e ottobre chiude alle 19:00 e gli altri mesi alle 18:00.

 

Sagrada Familia
Sagrada Familia

Quartiere Gotico

Il Quartiere Gotico, situato nel cuore della città, è il quartiere più antico e bello da vedere a Barcellona.
La sua origine risale all’epoca romana, della quale si possono ancora vedere alcuni resti dell’antica città di Barcino, anche se il suo massimo splendore fu raggiunto in epoca medievale con la costruzione di chiese e palazzi gotici.
Una delle sue chiese più famose è la Cattedrale di Santa Creu i Santa Eulàlia, una meraviglia gotica del XIV secolo che si distingue per la facciata e un interno con un bellissimo chiostro e un coro scolpito in legno, che ti lasceranno senza parole.

Dopo aver visitato questa chiesa, ti consigliamo di perderti nei suoi vicoli, partendo da Carrer del Bisbe e trovando luoghi magici da visitare e vedere a Barcellona come la Plaza de Sant Felip Neri, il Palau del Bisbe, il Tempio di Augusto, la Plaza del Rey, la Plaza Sant Jaume, la chiesa di Santa Ana e la magnifica Plaza Real.
Oltre a ricordare il suo passato medievale, questo quartiere ha anche un’importante eredità ebraica poiché risiede la più grande comunità ebraica della penisola. Per esplorare questa zona chiamata El Call de Barcelona, ​​​​puoi prenotare un tour guidato in spagnolo in cui scoprirai i suoi angoli più famosi e vedrai edifici come la Sinagoga Principale, la più antica della Spagna e l’unico dei cinque medievali quelli che si conservano.

Questo quartiere vicino al Born, ha alcuni dei migliori negozi e taverne locali dove andare a mangiare tapas.
Per saperne di più sulla storia di questo quartiere e di gran parte di Barcellona, ​​ti consigliamo di prenotare un tour completo con una guida in spagnolo.

Casa Batlló

Il nostro edificio preferito da vedere a Barcellona è Casa Batlló, Patrimonio dell’Umanità e una delle migliori opere di Gaudí a Barcellona.
Questo gioiello del modernismo catalano, situato nell’elegante Paseo de Gracia, colpisce a prima vista con la sua spettacolare facciata ispirata alle forme organiche della natura.
Oltre a stupirti per il suo esterno, ti consigliamo di goderti un interno pieno di magia e fantasia grazie alle sue forme ondulate, al patio di luci e alla terrazza sul tetto piena di comignoli sorprendenti.

È interessante prendere l’audioguida in realtà virtuale (smartguides) che ti riporterà indietro nel tempo, quando l’architetto incaricato dal ricco uomo d’affari Josep Batlló, iniziò la ristrutturazione di questa vecchia casa fino a farla diventare un punto di riferimento dell’architettura mondiale.
Per accedere ci sono tre tipologie di biglietto, anche se solo con il Gold si salteranno le lunghe file che si formano all’accesso.
Se hai intenzione di visitare varie opere di Gaudí, potrebbe essere vantaggioso per te prenotare un tour con una guida in spagnolo che include l’ingresso prioritario al Parco Güell, alla Sagrada Familia, a Casa Batlló e una visita a La Pedrera.

Dopo aver lasciato Casa Batlló, vi consigliamo di dedicare un po’ di tempo alla visita degli edifici vicini di Casa Amatller, Casa Josefina Bonet, Casa Mulleras e Casa Lleó Morera, grandi opere di architetti modernisti che insieme formano la cosiddetta Manzana de la Discordia.

Orario di visita: tutti i giorni dalle 9:00 alle 21:00 (ultimo accesso alle 20:00).

La Rambla

Una delle cose più popolari da fare a Barcellona è fare una piacevole passeggiata lungo Las Ramblas o La Rambla.
Questo viale di un chilometro e mezzo che va da Plaza Catalunya al Monumento a Colombo, è pieno di turisti e attività in qualsiasi momento della giornata. Nel quale oltre a vedere artisti di strada alla fine del tour, ci sono diversi punti salienti. Che meritano un tempo come il mercato La Boquería. Questa ha numerose bancarelle che vendono prodotti di qualità e ristoranti per le tapas.
Né puoi dimenticare di vedere il mosaico di Miró e bere alla fontana di Canaletas, famosa per essere il luogo in cui i tifosi del Football Club Barcelona festeggiano i loro titoli. Inoltre, dicono che chi beve la sua acqua torna a Barcellona. Vuoi dare un’occhiata, vero?

Quello che sconsigliamo di La Rambla è sedersi su una delle sue terrazze a mangiare o bere qualcosa, visto che il rapporto qualità/prezzo è abbastanza terribile.
In una delle strade adiacenti a questa strada si trova il Palau Güell, un’altra delle meravigliose opere moderniste di Gaudí da visitare a Barcellona. Il viaggio attraverso i suoi interni fino alla terrazza piena di camini colorati è semplicemente magico.

Orari di visita Palau Güell: da martedì a domenica da aprile a ottobre dalle 10.00 alle 20.00; il resto dei mesi dalle 10.00 alle 17.30.

La Rambla Barcellona
La Rambla Barcellona

Hospital de la Santa Creu e Sant Pau

L’Hospital de la Santa Creu i Sant Pau, costruito tra il 1902 e il 1930 dall’architetto modernista Lluís Domènech i Montaner e da suo figlio, è un altro degli edifici da vedere a Barcellona dichiarato Patrimonio dell’Umanità.
Situato a pochi metri dalla Sagrada Familia, questo vecchio ospedale sorpreso da un gruppo di edifici modernisti in mattoni rossi e una grande piazza centrale, che all’epoca aiutava, con un ambiente calmo e bello, alla guarigione dei pazienti. Nel 2009, l’ospedale e il team medico sono stati trasferiti in una nuova struttura situata all’estremità settentrionale del complesso.

La visita può durare da una a due ore, poiché ci sono diverse mostre per conoscere la storia dell’ospedale ed è tutto spiegato molto bene.
Per raggiungere questo ospedale puoi prendere la linea 5 della metropolitana e scendere a Sant Pau o la linea 4 che ti lascia a Guinardó.
La prima domenica di ogni mese ha l’ingresso gratuito, il che lo rende una delle migliori cose gratis a Barcellona.

Orario di visita: dal lunedì al sabato da novembre a marzo dalle 9:30 alle 16:30. da aprile a ottobre dalle 9:30 alle 18:30 La domenica chiude due ore prima.

El Born, uno dei luoghi da vedere a Barcellona

Situato proprio accanto al Quartiere Gotico, tra Vía Laietana e La Barceloneta, è uno dei quartieri più alla moda da visitare a Barcellona, ​​​​El Born. Le sue strade strette e acciottolate sono piene di ristoranti di tapas, caffè affascinanti, boutique, negozi e luoghi dove bere il primo drink della notte.

Sebbene ci siano molti luoghi importanti da vedere a El Born, il gioiello è la magnifica basilica di Santa María del Mar in stile gotico e famosa per l’opera letteraria “La Catedral del Mar”.
Un’altra delle cose migliori da fare e vedere a Barcellona e in questo quartiere c’è da entrare nell’imponente Palau de la Música Catalana. Un edificio modernista, costruito tra il 1905 e il 1908 dall’architetto modernista Lluís Domènech i Montaner, che ha l’unica sala da concerto dichiarata Patrimonio dell’Umanità. Per entrare nel Palau de la Música devi prenotare una visita guidata o acquistare un biglietto per assistere a uno dei suoi concerti di musica e goderti così anche la sua eccellente acustica.

Un altro dei punti salienti del quartiere è il Museo Picasso, con la collezione più importante realizzata dal geniale pittore durante la sua giovinezza. Oltre ai suddetti luoghi, prima di lasciare il quartiere, non puoi perderti il ​​vecchio mercato del Born, passeggiare per il Passeig de Born e la via Montcada, vedere la cappella di Marcus e la chiesa di Sant Pere de les Puelles, mangiare al mercato di Santa Catarina, per finire nella bellissima Estación de Francia.

Orari di visita Santa María del Mar: dal lunedì al sabato dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 20:30 e la domenica dalle 10:00 alle 14:00 e dalle 17:00 alle 20:00.
Orari di visita del Museo Picasso: dal martedì alla domenica dalle 9:00 alle 20:30 (giovedì fino alle 21:30 e lunedì dalle 10:00 alle 17:00).

Parco Guell

Il Parco Güell, dichiarato Patrimonio dell’Umanità, è uno dei parchi più belli del mondo e un altro dei luoghi imperdibili da vedere a Barcellona.
Questo enorme parco delle fiabe realizzato da Antonio Gaudí, sorprende tutti i visitatori con le sue sculture. Fontane ed edifici ispirati alle forme ondulate della natura. Uno dei nostri angoli preferiti è la Plaza de la Naturaleza, che ha da un lato una panchina ondulata ricca di preziosi mosaici e viste incredibili dell’intera città.

L’immagine più famosa del parco e uno dei souvenir tipici di Barcellona è nella Scala del Drago, una grande scalinata con una fontana e la famosa scultura del drago.
Altri angoli interessanti del parco sono la Sala Ipostila, la Casa del Guardiano, il Pórtico de la Lavandera e i Giardini Austriaci. La cosa migliore è vagare senza meta e lasciarsi sorprendere.
Alcuni anni fa l’accesso al parco era limitato e non era più gratuito. Inoltre, solo 400 persone possono entrare ogni mezz’ora, quindi ci sono lunghe code, soprattutto in alta stagione e nei fine settimana.

Orario di visita: tutti i giorni dalle 8:00 alle 21:00

Parque Guell Barcellona
Parque Guell Barcellona

Punti panoramici da vedere a Barcellona

Un’altra delle cose migliori da fare a Barcellona è salire in uno dei suoi punti panoramici naturali o situati negli edifici per ammirare il tramonto sulla città o semplicemente godersi il panorama.
Oltre al Parco Güell, questi sono i migliori punti panoramici da vedere a Barcellona:

  • Montjuic: Questa montagna iconica situata a 175 metri di altezza offre viste dell’intera città. Ci sono vari punti come: il Castello di Montjuic, il Museo Nazionale d’Arte della Catalogna, i Giardini del Mirador del Alcalde e la funivia.
  • Basilica Santa Maria del Pi: Questa chiesa offre le migliori viste panoramiche del centro storico dal suo enorme campanile alto oltre 50 metri.
  • Bunkers del Carmel: situato nella zona alta di Turó de la Rovira, a 250 metri di altezza, questo belvedere è perfetto per un picnic al tramonto accanto ai resti dei bunker antiaerei e viste incredibili della città.
  • Tibidabo: situato nella Sierra de Collserola, a più di 500 metri di altezza, è un ottimo punto panoramico oltre ad avere un divertente parco divertimenti da visitare a Barcellona.

Casa Milà

Risalendo il Paseo de Gràcia dall’emblematica Plaza de Catalunya arriverete a Casa Milà, un’altra delle opere più famose di Gaudí da vedere a Barcellona.
Questo edificio modernista costruito tra il 1906 e il 1912 era comunemente chiamato La Pedrera per la sua sobria facciata in pietra che forma archi ondulati. Durante questa fase, Gaudí era in uno dei suoi momenti più creativi, fornendo nuove soluzioni architettoniche. Le quali lo avrebbero portato ai vertici dell’architettura con il suo stile naturalistico, che si riflette in questo edificio.
Oltre alla facciata, vale la pena fare un giro nel suo interno passando per l’ex appartamento degli uomini di Milá situato al primo piano. Salendo fino a raggiungere il tetto, che stupisce con le sue grandi torri di ventilazione e i camini trasformati in opere dell’arte.

Come in tutti i lavori eseguiti da questo architetto, all’ingresso si formano file infinite, quindi è consigliabile prenotare il biglietto in anticipo.
Inoltre, un modo originale per visitare La Pedrera è prenotare certe visite notturne che includono uno spettacolo audiovisivo sul tetto.

Orario di visita: tutti i giorni da novembre a febbraio dalle 9:00 alle 18:30 e il resto dei mesi dalle 9:00 alle 20:30.

Casa Milà Barcellona
Casa Milà Barcellona

Altri quartieri da vedere a Barcellona

Oltre al Quartiere Gotico e al Born, ci sono altri quartieri da vedere a Barcellona che vale la pena visitare.
Uno dei nostri preferiti è il quartiere di Gracia, che sembra una città all’interno di una grande città ed è riuscita a mantenere la sua autenticità lontana dalle grandi catene di negozi e ristoranti.
Nelle sue strade strette e piazze piene di atmosfera, troverai bar e negozi tradizionali mescolati ad altri design più moderni. Alcuni dei suoi angoli più famosi sono le piazze Virreina, del Sol, de la Revolución o Diamante. Questo insieme a Calle Verdi, sono punti di incontro per locali e turisti.

Un altro dei nostri quartieri preferiti e più alla moda da visitare a Barcellona è il vecchio quartiere industriale di Poblenou. In questo quartiere che è stato aperto al mare con la celebrazione dei giochi olimpici, puoi goderti belle spiagge come Bogatell, Nova Icària e Mar Bella, oltre a passeggiare lungo la Rambla del Poblenou, che ha anche una buona gamma di restauri e gallerie d’arte.
Un’altra delle cose migliori da fare a Barcellona è mangiare pesce fresco e frutti di mare in una delle taverne di La Barceloneta. Un altro dei leggendari quartieri della città. È anche un buon posto per fare sport sul suo lungomare con le sue palestre all’aperto. Per rilassarsi sulla spiaggia con vista sullo spettacolare hotel W Barcellona.

E se vuoi qualcosa di speciale, niente di meglio che prenotare una gita in barca a vela privata con Barcelona Sailboats, con la quale puoi goderti un momento unico conoscendo la costa di Barcellona, ​​partecipare alla vela se ne hai voglia o semplicemente rilassarti prendendo il sole e fare il bagno prima di vivere un tramonto indimenticabile.

Altri punti di interesse

Altri punti di interesse da vedere a Barcellona se hai tempo sono il Parque del Laberinto de Horta, il Palazzo Pedralbes, il Villaggio Spagnolo, la Casa Vicens, il Parco della Ciudadela, l’Arco di Trionfo, il Camp Nou e la Fontana di notte.

Di Miky