Fermate della metro di BarcellonaFermate della metro di Barcellona

Gran Metro di Barcellona, risalente al 1921, non è stata la prima società ad essere costituita per la realizzazione di una linea metropolitana, onore che appartiene alla compagnia Ferrocarril Metropolità de Barcellona, ​​SA, nota come la Transversal, ma è stata la prima ad inaugurare e gestisce la prima ferrovia metropolitana della città il 30 dicembre 1924, con una sezione di 2.714 metri e quattro stazioni, Lesseps, Diagonal, Aragó (l’attuale Passeig de Gràcia) e Catalunya.

Il 26 maggio 1921 fu ufficialmente costituita la società Gran Metropolitano de Barcellona, ​​SA, incaricata di realizzare la linea metropolitana tra Lesseps e Catalunya, la prima ad aprire a Barcellona nel 1924.

Gran Metro , come era popolarmente conosciuta, non è stata la prima società ad essere costituita per la realizzazione di una linea metropolitana. Onore che appartiene alla compagnia Ferrocarril Metropolità de Barcellona, ​​SA . Detta la Transversal , ma è stata la prima per inaugurare e far funzionare la prima ferrovia metropolitana della città il 30 dicembre 1924 , con una sezione di 2.714 metri e quattro stazioni, Lesseps, Diagonal, Aragó (l’attuale Passeig de Gràcia) e Catalunya .

Successivamente, il 1 maggio 1925, aprì al servizio la stazione di Fontana, e il 5 luglio dello stesso anno la linea fu prolungata fino a Liceu , nel cuore della Rambla.

Sfondo del metro di Barcellona

Il progetto per dotare la città di una metropolitana iniziò molto prima del dicembre 1924. Era considerato il sistema di trasporto del futuro per le grandi città. Londra, New York e altre grandi città avevano già la metro e anche Barcellona ne voleva una.

La prima mossa arrivò nel 1907, dagli ingegneri Pau Müller e Octavio Zaragoza, quando chiesero una concessione della metropolitana che doveva collegare Ciutadella con Bonanova.

Lo Stato approvò il progetto nel 1912, ma non fu trovato alcun finanziamento e fu interrotto. Sempre nel 1912, un altro ingegnere, Fernando Reyes , presentò un secondo piano della metropolitana che intendeva attraversare Barcellona da Sants a Sant Martí. Il denaro è stato ancora una volta l’ostacolo che ha ritardato il progetto.

Le difficoltà economiche costrinsero Müller e Saragozza a trasferire al Banco de Vizcaya la concessione che lo Stato aveva approvato nel 1912. Fu solo dopo la prima guerra mondiale che banche e uomini d’affari osarono scommettere sui progetti della metropolitana di Barcellona.

Così, nel marzo 1921, il Banco Hispano Colonial, la società Tranvías de Barcellona, ​​SA, Ferrocarriles de Cataluña e il consorzio Arnús-Garí si unirono al Banco de Vizcaya per formare la società Gran Metro de Barcellona, ​​SA.

Cento anni fa oggi (26 maggio) firmavano l’atto costitutivo davanti a un notaio con un capitale sociale di 15 milioni di pesetas.

La nuova società ha modificato il progetto di Müller e Saragozza. Due rami, uno sotto La Rambla e l’altro sotto Vía Laietana, convergevano al Passeig de Gràcia per salire verso Lesseps. I lavori iniziarono alla fine di quell’anno e furono eseguiti sotto la direzione dell’ingegnere Santiago Rubió i Tudurí. In questo modo, la Gran Metro ha aperto un capitolo della storia di Barcellona che ha già cent’anni.

Metro di Barcellona
Metro di Barcellona

Ampliamento della rete metropolitana

Nel 1926, un paio d’anni dopo l’entrata in servizio di questa linea I, la Gran Metro mise in funzione un altro ramo , che inizialmente venne chiamto come linea II e che collegava la stazione di Aragó con la stazione di Jaume I.

Poco dopo l’hanno esteso nella parte bassa di Vía Laietana , precisamente fino a una fermata davanti all’attuale edificio delle Poste , ora fuori servizio.

Oltre a queste due linee, l’azienda aveva tra i suoi progetti la costruzione di altre tre linee : una a nord (che va da Lesseps a Sant Gervasi e Horta). Un’altra tangenziale (che partiva anche da Lesseps e doveva raggiungere la Francia stazione, passando per Les Corts, Sants, Hostafrancs, Poble-sec, La Rambla, il viale del Duomo e il parco della Ciutadella) e una terza (che andava dalla stazione Francia al Liceu). Tutti collegati tra loro.

Dopo 40 anni di attività. La storia di questa azienda pionieristica si è conclusa con la fase di municipalizzazione del trasporto pubblico iniziata negli anni 1950. Un processo che si è concluso nel 1961. Quando la Societat Privada Municipal Ferrocarril Metropolità de Barcellona —nome ereditato dall’ex Transversal — assorbito la compagnia del Gran Metro di Barcellona.

Di Miky