Real Madrid 2020-2021

Il Real Madrid CF è il club di maggior successo nella storia del calcio. È l’unico con il record di 13 Coppe dei Campioni e 33 Campionati.

La storia del Real Madrid fc

Il Real Madrid è stato fondato nel 1902. Julián Palacios è il primo presidente, ma è stato Juan Padrós, catalano e di Barcellona, ​​a fondare formalmente l’istituzione quell’anno. L’interesse per il calcio è cresciuto così tanto in Spagna che Madrid ha proposto di organizzare un torneo in onore del re Alfonso XIII. L’iniziativa è diventata la Coppa di Spagna (Copa del Rey).

Con un numero crescente di membri, il club ha visto la necessità di cambiare i campi in cui ha giocato per aumentare il numero di spettatori e poter raccogliere più soldi. Si trasferì all’O’Donell Stadium. E fu allora, nel 1920, che il re di Spagna concesse al club il titolo reale .

All’inizio degli anni ’20, il Real Madrid tornò al suo ruolo di pioniere nel calcio spagnolo. Il team ha effettuato una serie di viaggi fuori dalla Spagna, con enorme successo internazionale. Il Real Madrid è uno dei fondatori del Campionato di Lega Nazionale, nel 1928, e non è mai stato retrocesso in Seconda Divisione.

Il Real Madrid aveva accettato il fatto che il successo che cercava poteva essere possibile solo con i migliori giocatori . Firmati il ​​portiere Zamora e i difensori Ciriaco e Quincoces. Il trio ha formato la migliore difesa del mondo. La stagione 1931-32 fu storica per la squadra allenata da Lippo Hertza. Le meringhe sono finite senza un campionato senza perdere nemmeno una partita. Fu l’inizio di un’era di dominio del Real Madrid durante la Seconda Repubblica: 2 campionati e 2 Coppe in 4 anni.

Appena un mese dopo la vittoria nella Coppa della Repubblica nel 1936, scoppiò la Guerra Civile. Il momento di gloria fu prima minacciato e poi distrutto dal conflitto militare . Molti giocatori hanno terminato la loro carriera o hanno lasciato il paese per andare in esilio. La squadra non si sarebbe ripresa fino a molto tempo dopo la guerra. Il presidente del Real Madrid all’inizio del conflitto, Sánchez Guerra, fu esiliato e un presidente ad interim, Antonio Ortega, fu giustiziato dal regime franchista dopo la guerra civile. A causa della guerra a Madrid, il club ha cercato di giocare nel campionato repubblicano catalanoignaro del conflitto, grazie in parte all’allenatore catalano del club, Francisco Brau. Ma nonostante il sostegno del sindacato dei giocatori e di tutti gli altri club catalani, l’FC Barcelona ha posto il veto alla loro partecipazione.

Real Madrid
Immagine storica del Real Madrid

La guerra civile e il dopoguerra furono per più di un decennio una tragedia assoluta per la squadra . Il Real Madrid non avrebbe vinto nessun campionato tra il 1933 e il 1954, la sua peggior striscia nella sua storia; e solo 2 Coppe, nel 1946 e nel 1947. Fu anche in due occasioni sull’orlo della retrocessione in Seconda Divisione. Il rivale locale, l’Atlético, era sostenuto dall’esercito che aveva vinto il conflitto. Da parte sua, come club che aveva sostenuto la Repubblica, non ha generato simpatia nel regime di Francisco Franco e durante i primi 15 anni di franchismo il club si è trovato nella posizione più debole della sua storia.

Nel 1943, nelle semifinali di Coppa, il Real Madrid affrontò l’FC Barcelona. A Les Corts, i catalani hanno vinto 3-0. Al ritorno, il Real ha eliminato il rivale con una rimonta storica. 11-0, e una rivalità già esistente diventa eterna.

Il 15 dicembre 1943, Santiago Bernabéu divenne presidente del club. Ex giocatore e allenatore, è diventato l’uomo più importante nella storia del Real Madrid.

Il Real in Champions League

I giornalisti francesi Gabriel Hanot e Jacques Ferrán sognavano una competizione che riunisse i campioni di ogni paese europeo. Tra di loro hanno fatto una serie di regolamenti che hanno raggiunto la sede dell’Unione delle associazioni europee di calcio (UEFA). Molto soddisfatti della proposta i responsabili del quotidiano francese L’Equipe , che insieme alla UEFA hanno deciso di organizzare il torneo. Hanno nominato una commissione che includeva Santiago Bernabéu come uno dei vicepresidenti. Il campionato diventa realtà nel 1956: nasce la Coppa dei Campioni.

Il Real Madrid ha vinto la sua prima Coppa dei Campioni il 13 giugno di quell’anno. Sarebbe la prima di cinque coppe consecutive che vincerebbe. Questa impresa senza rivali è stata ottenuta in parte grazie a uno dei più grandi calciatori della storia, Alfredo Di Stéfano, sotto la presidenza di Santiago Bernabéu.

Il Real ha scoperto Di Stéfano in occasione del 50° anniversario del club, nel 1952, quando la squadra ha affrontato il Millonarios. Da allora il club lo ha notato e finalmente è riuscito a ingaggiarlo. È diventato il miglior giocatore nella storia del Real Madrid essendo il leader della squadra che avrebbe vinto 5 Coppe dei Campioni consecutive, 8 campionati e sarebbe diventata la più grande dinastia nella storia del calcio.

Nessun altro club è riuscito a eguagliare le sue imprese. La squadra era composta da leggende, a parte l’argentino Alfredo di Stéfano, come l’ungherese Ferenc Puskas, il francese Raymond Kopa o lo spagnolo Francisco Gento , attuale presidente onorario del club e che ha l’unico record al mondo di campione di 6 Coppa d’Europa.

Gli innumerevoli record del Real Madrid fc

Nella stagione 1959-1960, l’ex giocatore del club Miguel Muñoz divenne allenatore. Ha vinto la quinta Coppa dei Campioni consecutiva nella sua prima stagione da giocatore ed è diventato il primo a vincere il trofeo da giocatore (tre volte) e da allenatore. Nel 1960 le merengues sarebbero state incoronate come i primi campioni del mondo vincendo la prima edizione della Coppa Intercontinentale, battendo 5-1 il Peñarol de Montevideo.

Negli anni ’60 la squadra ha affrontato un periodo di cambiamento. In Spagna ha dominato senza rivali, vincendo 8 scudetti in quel decennio: negli anni ’50 il club aveva vinto più Coppe dei Campioni che campionati. E vinse anche la Sesta Coppa dei Campioni nel 1966 (quell’anno non vinse il campionato).

Il calcio era vestito a lutto quando il 2 giugno 1978 morì il presidente che aveva portato in vetta il Real Madrid. Gli anni ’70 erano stati l’unico decennio dalla creazione delle competizioni europee in cui il Real Madrid non aveva vinto un titolo internazionale, anche se in cambio aveva vinto altri 6 campionati in quel decennio.

Gli anni ’80 sono stati dominati da una generazione di giovani giocatori. La Quinta del Buitre , guidata da Emilio Butragueño, ha reso il Real Madrid una delle migliori squadre della storia. I gol di Hugo Sánchez hanno contribuito a coronare un decennio di successi. Il club ha vinto 2 Coppe UEFA con rimonte storiche in Europa e notti magiche al Bernabéu. Il club ha anche vinto 5 campionati di fila , un record in Spagna, tra il 1986 e il 1990.

Il Real Madrid avrebbe quindi iniziato una nuova era d’oro. Prima, 32 anni dopo, è stato di nuovo campione d’Europa. Ma non solo una volta: ha vinto 3 Champions League in 5 anni: la Settima nel 1998, l’Ottava nel 2000 e la Nona nel 2002. Canterano Raúl e leggende come Hierro, Roberto Carlos o Redondo hanno accompagnato i trionfi.

Nel 2000 Florentino Pérez divenne presidente e iniziò la cosiddetta era galattica. In quei primi 4 anni ha vinto 1 Champions League (la Nona Coppa dei Campioni) 2 campionati e ha creato una squadra da sogno con le migliori stelle del mondo del calcio: Figo, Zidane, Ronaldo, Beckham si è unito a Raúl, Hierro o Casillas.

Il Real Madrid ha vinto altri 2 campionati nel 2007 e nel 2008 sotto la guida di Fabio Capello e Bernd Schuster. Ma dopo un’orribile stagione 2009, Florentino Pérez è tornato alla presidenza per cercare di risollevare il morale del Real e rafforzare la squadra.

Nel secondo mandato di Florentino, ha firmato il miglior giocatore del Real Madrid dopo Di Stéfano, Cristiano Ronaldo e una serie di stelle come Benzema, Xabi Alonso, Luka Modric, Gareth Bale e Toni Kroos. Allenatori famosi come José Mourinho, Carlo Ancelotti o il debuttante ed ex leggenda del calcio come Zinedine Zidan hanno allenato la squadra.

In questi anni, il Real Madrid ha vinto 2 Champions League in due finali al cardiopalma contro i rivali della città, l’Atlético de Madrid, con prestazioni eroiche del capitano e leggenda Sergio Ramos. La Décima è arrivata nel 2014 dopo 12 anni di siccità europea grazie a un gol al 93′ e La Undécima ai calci di rigore nel 2016 . Il club ha anche vinto un campionato nel 2012 che ha battuto tutti i record nazionali con 100 punti e 121 gol.

Sia la stagione 2016-2017 che quella 2018-19 sono state storiche . Nel 2017 , il Real Madrid è diventata la prima squadra a ripetere un titolo in formato Champions League e la prima volta dal 1958 che il club ha vinto sia il campionato che la Coppa dei Campioni. Insieme al Mondiale per club e alla Supercoppa spagnola ed europea, è diventato l’anno migliore nella storia del Real Madrid come squadra di calcio.

Nella stagione 2018-19, il Real Madrid è diventata la prima società sportiva a vincere nello stesso anno sia la Coppa europea di calcio che quella di basket (la decima di questa sezione) . La tredicesima Coppa dei Campioni è stata anche la terza consecutiva e la quarta in 5 anni. È una dinastia paragonabile a qualsiasi altra nel calcio… tranne il Real Madrid di Bernabéu, Di Stéfano e Gento.

Il Real Madrid è il re d’Europa e di Spagna e sebbene i rivali siano andati e venuti per affrontarlo nella storia del calcio, nessuno si avvicina alla sua eredità.

Stadio Real Madrid

Lo stadio del Real Madrid, Santiago Bernabéu ha una capacità di 81.000 spettatori. Circa l’80% della capacità è occupato da membri del Real Madrid che hanno un abbonamento, mentre il resto dei biglietti è venduto al pubblico.

Lo stand di animazione del Real è lo stand FANS RMCF . È nato con lo spirito di unire i madrileni che vogliono tifare incondizionatamente la squadra sia al Santiago Bernabéu che al di fuori di esso. Vuole ricevere tutti i madrileni che credono in un’animazione senza violenza, politica, razzismo e intolleranza, aperta a tutte le età e con un unico sentimento: MADRIDISMO.

2000 madridisti di tutti i paesi, ideologie, razze, credenze e generi vengono ai FANS di Grada vestiti con il bianco del Real Madrid per supportare la loro squadra ogni partita.

Titoli del Real

Coppa dei Campioni / UEFA Champions League

Titoli (13) – record: 1955–56, 1956–57, 1957–58, 1958–59, 1959–60, 1965–66, 1997–98, 1999–2000, 2001–02, 2013–14, 2015–16 , 2016-17, 2018-19

La Lega

Titoli (33) – record: 1931–32, 1932–33, 1953–54, 1954–55, 1956–57, 1957–58, 1960–61, 1961–62, 1962–63, 1963–64, 1964–65 , 1966–67, 1967–68, 1968–69, 1971–72, 1974–75, 1975–76, 1977–78, 1978–79, 1979–80, 1985–86, 1986–87, 1987–88, 1988 –89, 1989–90, 1994–95, 1996–97, 2000–01, 2002–03, 2006–07, 2007–08, 2011–12, 2016-2017

Coppa del Re

Titoli (19): 1905, 1906, 1907, 1908, 1917, 1934, 1936, 1946, 1947, 1961–62, 1969–70, 1973–74, 1974–75, 1979–80, 1981–82, 1988–89 , 1992–93, 2010–11, 2013–14

Coppa UEFA

Titoli (2): 1984–85, 1985–86

Supercoppa Europea

Titoli (4): 2002, 2014, 2016, 2017

Coppa Intercontinentale

Titoli (3) – record condiviso: 1960, 1998, 2002

Coppa del mondo per club FIFA

Titoli (3): 2014, 2016, 2017

Supercoppa di Spagna

Titoli (10): 1988, 1989, 1990, 1993, 1997, 2001, 2003, 2008, 2012, 2017

Eva Duarte Cup (ex Supercoppa spagnola)

Titolo: 1947

Coppa di Lega

Titolo: 1984–85

 

Di Miky