Spiagge Almeria

La provincia di Almeria ha spiagge lungo circa 200 chilometri, questa viene chiamata la costa di Almeria. Queste sono spiagge naturali e uniche, tra paesaggi vulcanici e acque turchesi. Un viaggio da non perdere è visitare questa regione e fare un tuffo nel suo Mar Mediterraneo che si estende dalla città di Adra a Pulpí. Per fare questo, proponiamo una selezione delle 10 migliori spiagge di Almeria.

Spiaggia di Mónsul (San José)

La spiaggia di Mónsul è una delle spiagge più conosciute di Almeria e del Parco Naturale di Cabo de Gata e con il maggior afflusso di bagnanti. È una spiaggia vergine dove spiccano la sua Peineta (uno scoglio roccioso a forma di cresta d’onda) di origine vulcanica e la sua duna. Puoi accedere a Mónsul in auto e lasciarla nel parcheggio (5 euro) che si trova a 200 metri dalla spiaggia. In estate l’accesso è limitato a poche auto al giorno, quindi si consiglia di prendere il bus navetta che va da San José a Mónsul, fermandosi alla spiaggia di Genoveses.
Spiaggia di Los Muertos (Carboneras)

Spiaggia di Los Muertos (Carboneras), spiagge Almeria

Più di un chilometro di spiaggia vergine con acqua blu cristallina. Los Muertos compare in quasi tutta la lista delle migliori spiagge di Almeria e della Spagna, motivo per cui il numero di turisti è aumentato in alta stagione, il che non toglie nulla alla bellezza di questa spiaggia lontana da ogni città, a metà strada tra Agua Amarga e Carboneras. Questa spiaggia è sconsigliata per andare con bambini o persone con problemi di mobilità, poiché l’ accessoè complicato. L’auto viene lasciata nel parcheggio estivo (5 euro tutto il giorno) ed è raggiungibile solo a piedi attraverso tre sentieri che portano in ripida salita. Un’altra opzione è arrivare in barca. Alcune compagnie offrono il servizio di transfer dal porto di Carboneras. L’ufficio turistico di Carboneras dispone di tutte le informazioni necessarie.

Spiaggia di Los Escullos (Níjar)

A 16 km da Cabo de Gata e vicino alla città di San José, Los Escullos è un vero paradiso per gli amanti della tranquillità. Alla tua destra termina alla duna fossile di Los Escullos. Dopo l’area della duna ci sono diverse calette conosciute come Calas del Embarcadero, per essere una magnifica zona di ancoraggio dove venivano effettuate le spedizioni di sparto e altri materiali. Oggi i subacquei continuano ad affluire in questo luogo dove i fondali rocciosi si confondono con i prati di Posidonia e un gran numero di pesci. Spettacolare tramonto vicino al grande scoglio della spiaggia. È importante indossare stivaletti o scarpe da acqua perché l’ingresso in mare ad Almeria è fatto di piccoli sassi.

Spiaggia di Los Escullos (Níjar)
Spiaggia di Los Escullos (Níjar), Almeria

Cala de Enmedio (Níjar)

Cala de Enmedio è raggiungibile solo a piedi da Agua Amarga (mezz’ora di macchina) o dal sentiero di Cala del Plomo. Questa zona è una delle più frequentate dai naturisti e anche dai subacquei. Alcune delle sue rocce sono in realtà dune fossilizzate, da qui l’esistenza di sabbie con scintillii metallici. Dichiarato “Miglior angolo dell’Andalusia” nel 2012 dalla Guida Repsol.

Spiaggia di El Playazo (Rodalquilar), una delle migliori spiagge di Almeria

El Playazo è la spiaggia più grande di Vera (più di 2 chilometri) e una delle più frequentate, poiché si trova nella zona alberghiera e dispone di docce, servizi igienici e passaggi pedonali per disabili. Nel tratto che costeggia il lungomare di Almeria sono presenti tutti i tipi di servizi: giardini per passeggiate, ristoranti, bar sulla spiaggia o un beach club. La spiaggia è circondata da montagne, da un lato e dall’altro, fiancheggiata dal Castillo de San Ramón, un antico bastione difensivo del XVIII secolo. Nella parte settentrionale di El Playazo, una volta terminata la passeggiata, inizia la famosa zona naturista (la prima enclave ufficiale in Europa per la zona nudista ) con la sua spiaggia, urbanizzazioni, hotel e ristoranti.

Spiaggia di Las Salinas (Cabo de Gata)

La spiaggia di Las Salinas prende il nome dalle paludi che le si trovano accanto. È la spiaggia più grande del Parco Naturale di Cabo de Gata, con acque trasparenti e piccole onde. Molto frequentata dalle famiglie e nota per la sua famosa chiesa (recentemente restaurata), le saline con i loro fenicotteri e l’ambiente ideale per il birdwatching. La spiaggia si estende dal Torreón de San Miguel, all’uscita del quartiere di Cabo de Gata, fino al faro.

Spiaggia de los Genoveses (San José)

Spiaggia de los Genoveses è la seconda più grande di Cabo de Gata, forse una delle più belle del Parco Naturale e anche una delle più conosciute. Un’ampia spiaggia vergine di dune di sabbia fine e dorata situata nella zona di Campillo del Genovés, una valle con poche costruzioni e senza strade asfaltate. In estate non è raggiungibile con l’auto (è vietato parcheggiare anche sulla strada sterrata che porta alla spiaggia). Il modo migliore è con i mezzi pubblici dalla città di San José.

Spiaggia di Agua Amarga (Níjar), spiagge di Almeria

Agua Amarga è una spiaggia urbana che occupa più di mezzo chilometro lungo il centro abitato. E ‘molto ampia, con sabbia fine e dorata e dispone di accessi abilitati a persone con mobilità ridotta e servizio di bagnino, oltre a bar e ristoranti sulla spiaggia e alloggi. Le piccole grotte della scogliera di Agua Amarga si stagliano sul lato ovest della spiaggia. Nella parte orientale della spiaggia è presente una banchina di carico minerale abbandonata, che serviva per trasportare il minerale dall’interno alle navi tramite una ferrovia. Oggi questo tratto della ferrovia è utilizzato come greenway per gli escursionisti.

Spiaggia di Agua Amarga (Níjar)
Spiaggia di Agua Amarga (Níjar), Almeria

Spiaggia Las Negras (Níjar)

La spiaggia di Las Negras si trova nell’omonimo comune. È caratterizzato dalla grande quantità di pietre di colore scuro sparse per tutta la sabbia. È lungo 850 metri, ed essendo al centro del paese dispone di tutti i tipi di servizi, inoltre è di facile accesso e il mezzo può essere parcheggiato in una spianata del paese. Circondato da colline su entrambi i lati, spicca il Cerro Negro, sul lato orientale della spiaggia, con le sue scogliere di pietra scura di origine vulcanica. Ideale per lo snorkeling. A sud si trova la Cala de el Cuervo, una magnifica enclave per gli amanti della fotografia, con splendide viste sulla città di Las Negras e Cerro Negro.

Cala de San Pedro (Cabo de Gata), una delle spiagge migliori di Almeria

Tra le colline del paesaggio semidesertico di Cabo de Gata si apre un frutteto di vegetazione, sabbia fine e acqua turchese che sembra un paradiso tropicale. La Cala de San Pedro si vanta di essere una delle più belle del Parco Naturale. Completamente isolato, è raggiungibile solo via mare o dopo due ore di cammino tra le montagne e dove vive una comunità hippie. Oltre all’acqua turchese, è unica perché ha vegetazione al suo interno e una fonte naturale di acqua potabile. L’ingresso in acqua è progressivo ed è adatto alla balneazione dei bambini. Presenta anche aree con fondale roccioso ideali per lo snorkeling.

Cala del Plomo (Agua Amarga)

La zona più discreta per praticare il nudismo è Cala del Plomo, una bellissima spiaggia di sabbia fine incastonata tra zone rocciose, lontana da ogni centro abitato. Sulla strada per La Cala, si incontra la Fattoria fortificata Rambla del Plomo, costruita tra il XVII e il XVIII secolo per proteggere i contadini circostanti dagli attacchi dei pirati berberi. In estate l’afflusso di pubblico è nella media data la facilità con cui si arriva. È una grande insenatura, lunga più di 200 metri. All’inizio è pieno di sassi ma con l’avvicinarsi della riva si trasforma in sabbia fine.

L’ingresso in acqua è progressivo, ideale per il gioco dei bambini, dato che stanno fino a diversi metri nell’acqua. Su entrambi i lati della spiaggia ci sono pareti erose formate da dune fossili che nascondono una moltitudine di luoghi da esplorare. La qualità dell’acqua e della fauna marina che si possono osservare facendofare snorkeling.

Cala Rajá (Cabo de Gata)

Cala Rajá è forse una delle spiagge del Parco Naturale di Cabo de Gata più lontana da un centro urbano, a metà strada tra il quartiere di San Miguel de Cabo de Gata e San José. Questa piccola insenatura, lunga poco più di 120 metri, si trova tra l’area di protezione marina speciale di Punta de Cabo de Gata e il Cerro del Vela Blanca, un’area di protezione speciale del territorio. Nei suoi dintorni si può vedere la tipica flora di Cabo de Gata. Da Cala Rajá si può vedere l’Arrecife del Dedo, chiamato da alcuni El Dedo de Dios. L’accesso a questa spiaggia non è agevole, quindi non è consigliabile andare eccessivamente carichi, anche se dobbiamo portare cibo e bevande perché non c’è punto vendita nelle vicinanze e calzature adatte per evitare di scivolare.

Cala Rajá (Cabo de Gata)
Cala Rajá (Cabo de Gata), Almeria

Spiaggia di Aguadulce (Roquetas de Mare)

Questa enorme spiaggia, lunga quasi 2 chilometri, occupa tutta la costa della città di Aguadulce, a Roquetas de Mar, dal porto turistico alla spiaggia di La Ventilla. È una delle spiagge insignite della Bandiera Blu per la qualità dell’acqua, della sabbia e dei servizi che offre. Essendo una spiaggia facilmente accessibile e una delle più famose e centrali di Roquetas de Mar, il suo grado di occupazione è elevato nei mesi di luglio e agosto. Molto frequentato da famiglie con bambini.

Spiaggia di Serena (Roquetas de Mare)

È la porta del Parco Naturale di Punta Entinas Sabinar e la spiaggia più ampia ed attrezzata della zona di Roquetas de Mar. Si estende lungo il campo da golf di Roquetas e, sebbene in alta stagione sia solitamente piuttosto affollata, non perde la tranquillità. Spiaggia premiata con la Bandiera Blu 2019.

Spiaggia di San Juan de los Terreros (Pulpí), una delle spiagge più affascinanti di Almeria

San Juan de los Terreros è un distretto appartenente al comune di Pulpí noto per le sue magnifiche spiagge, l’ultima in Andalusia, in quanto confina a nord con Águilas, la prima città costiera di Murcia. Il monumento più caratteristico della città è il Castillo de San Juan de los Terreros, costruito nel 1764 su un promontorio dal quale, nelle giornate limpide, si può vedere buona parte delle coste di Almeria e Murcia. Tra le sue spiagge spicca Las Palmeras, una spiaggia isolata senza lungomare di Almeria e con acque calme. Il nome della spiaggia si riferisce ad alcuni bellissimi gruppi di palme che si trovano vicino al mare di Almeria.

Spiaggia di San Juan de los Terreros (Pulpí)
Spiaggia di San Juan de los Terreros (Pulpí), Almeria

Spiaggia di Quitapellejos (Palomares)

Quitapellejos, conosciuta anche come Cala Marqués, è la spiaggia meno frequentata di Palomares. È una spiaggia semiurbana che si estende dall’urbanizzazione naturista situata a La Punta de Hornillos (appartenente a Palomares) all’area urbanizzata di Vera. L’ultima parte di Quitapellejos è esposta a sud. Fare il bagno in questa parte è più consigliato che nel resto delle spiagge di Almeria della zona quando soffia un forte vento da est.

Isleta del Moro (Nijar)

Un bucolico borgo marinaro tipico della zona, con le sue barche, un grande palmeto, le case bianche e la tranquillità della sua gente nel XXI secolo. Sulla spiaggia si stagliano due grandi scogli, visibili da lontano, che danno al paese il nome “La Isleta del Moro” e che anticamente erano frequentati da arabi e pirati in cerca di tesori. I suoi ristoranti sono famosi per il pesce fresco pescato dalle barche colorate della zona. Ci sono molti posti dove nuotare, essendo Playa del Peñón Blanco la più grande.

Cocedores Cove (Pulpí)

In realtà, il nome di questa spiaggia vergine è Cala Cerrada, ma è meglio conosciuta come Los Cocedores perché c’era un fornello di sparto naturale usato dalla gente del posto. Confina con la Comunità Autonoma di Murcia e la spiaggia di Las Palmeras ed è accessibile dalla A 332 nazionale in direzione di Águilas. E ‘una spiaggia lontana dai centri urbani ma assolutamente da non perdere, in quanto si trova in una caletta naturale a forma di ferro di cavallo che la protegge dalle intemperie del mare di Almeria e dal vento. È l’ideale per andare con i bambini piccoli perché il mare di Almeria sembra una piscina e la sabbia è fine sia dentro che fuori dall’acqua.

Spiaggia di Punta Entinas Sabinar (Roquetas), una delle spiagge migliori di Almeria

Punta Entinas-Sabinar è un’area naturale composta da dune. Queste sono saline naturali e un paesaggio steppico che occupa la fascia costiera che separa Almerimar (El Ejido) con Roquetas de Mar. In questo scenario incomparabile si trova la spiaggia vergine di Punta Entinas-Sabinar. È una zona naturista a cui si accede dalla spiaggia di Roquetas. Quando la passeggiata finisce, inizia quella che attraversa il ginepro. Giunti a Punta Entinas si prosegue verso il sentiero spiaggia, lasciando a destra il bosco di ginepri e le lagune, a sinistra il mare di Almeria. Di fronte a questa spiaggia si trova un importante prato di Posidonia.

Spiaggia di Costacabana (Almeria)

Nella capitale Almeria, vicino all’aeroporto e con circa 1.200 metri di lunghezza, Costacabana è molto popolare tra i residenti dell’urbanizzazione con lo stesso nome. È una spiaggia particolare formata da tratti di rocce e arenaria. Per accedere a Costacabana devi seguire il lungomare d’Almeria dell’urbanizzazione, noto anche come Camino de la Ribera e superare l’Università di Almeria.

Spiaggia di Costacabana (Almeria)
Spiaggia di Costacabana (Almeria), Almeria

Di Miky